Quando l’olio extra vergine di oliva batte la mafia

In provincia di Trapani una piccola azienda agricola, sequestrata alla criminalità organizzata, e data in gestione per trent’anni con un progetto che prevede investimenti per 220 mila euro. L’olio prodotto viene destinato a finalità sociali E’ una storia che merita di essere raccontata quella della Castello Libero onlus, un’associazione che riunisce molte sigle e che … Leggi tuttoQuando l’olio extra vergine di oliva batte la mafia

Dalla potatura alle concimazioni. Ecco cosa non fare in inverno nell’oliveto

Eseguire la potatura troppo presto, per non parlare di quella durante la raccolta, espone agli sbalzi termici. La condizione di sempreverde rende l’olivo molto sensibile a trattamenti con prodotti fitosanitari in epoche troppo fredde. Gli apporti di azoto devono essere molto oculati e spesso evitati Le operazioni di raccolta e frangitura si sono concluse o … Leggi tuttoDalla potatura alle concimazioni. Ecco cosa non fare in inverno nell’oliveto

Gli industriali oleari italiani tradiscono la produzione olivicola nazionale

Grave che si preferisca un olio extra comunitario rispetto al rilancio della produzione nazionale. Dura presa di posizione di Sicolo, Loiodice e Canino dopo le parole a Tunisi del Direttore di Assitol “Invece di proporre soluzioni per rilanciare l’olivicoltura nazionale e difendere il made in Italy, il direttore di Assitol benedice le importazioni a dazio … Leggi tuttoGli industriali oleari italiani tradiscono la produzione olivicola nazionale