Olio di sansa di oliva grezzo

Olio di sansa di oliva

L’olio di sansa ha una composizione simile a quella dell’olio di oliva. La differenza è nella presenza in quest’ultimo di una maggior quantità di acido linoleico (9,5 -15,5%). E’ presente anche l’acido elaidinico (0,2%), un isomero trans dell’acido oleico in quantità inferiori allo 0,2%, contenuto anche nel burro e nella margarina.

L’olio di sansa di oliva grezzo dopo il processo chimico della raffinazione viene utilizzato per uso alimentare grazie all’aggiunta di una percentuale minima di olio vergine di oliva.

Il suo sottoprodotto nel campo industriale, chimico, farmaceutico e in altri usi tecnici. L’olio di sansa di oliva è consigliato dagli alimentaristi e dietisti per abbassare i livelli di colesterolo. E’ ideale per il condimento a crudo, per cotture a forno e alla griglia e per cibi fritti.