Prodotti

Dalla nostra lavorazione, seguendo tutti i processi con meticolosa attenzione, otteniamo i nostri principali prodotti che commercializziamo in tutto il territorio sia nazionale che Europeo.

Olio di sansa

Dalla nostra lavorazione, seguendo tutti i processi con meticolosa attenzione, otteniamo i nostri principali prodotti che commercializziamo in tutto il territorio sia nazionale che Europeo.

L’olio di sansa ha una composizione simile a quella dell’olio di oliva. La differenza è nella presenza in quest’ultimo di una maggior quantità di acido linoleico (9,5 - 15,5%).

È presente anche l’acido elaidinico (0,2%), un isomero trans dell’acido
oleico in quantità inferiori allo 0,2%, contenuto anche nel burro e nella margarina.

Il suo sottoprodotto nel campo industriale, chimico, farmaceutico e in altri usi tecnici. L’olio di sansa di oliva è consigliato dagli alimentaristi e dietisti per abbassare i livelli di colesterolo. È ideale per il condimento a crudo, per cotture a forno e alla griglia e per cibi fritti.

Sansa

Dalla nostra lavorazione, seguendo tutti i processi con meticolosa attenzione, otteniamo i nostri principali prodotti che commercializziamo in tutto il territorio sia nazionale che Europeo.

La sansa di oliva disoleata è un prodotto ecologico ed economico.

Viene utilizzata quasi esclusivamente come combustibile per le caldaie adibite al riscaldamento di:

  • Residenziale e abitazioni
  • Impianti industriali, serre e zootecnia
  • Impianti sportivi, come piscine o palestre.

La sansa disoleata viene utilizzata come biomassa per le centrali per la produzione di energia elettrica (D.M. 23/06/2016), le fornaci per calce, per la produzione di laterizi, per i forni di pizzeria e panifici, in quanto si garantisce un risparmio medio
del 70% – 80% rispetto ai normali combustibili fossili.

La sansa di oliva disoleata (Art. 184 Bis D.lgs 152/06), chiamata “esausta”, è un
combustibile povero, in quanto grazie al suo basso costo, può venir incontro alle
diverse esigenze di un ampio ventaglio economico.

Può trovare, inoltre, impiego anche nel settore della produzione di composti per la preparazione di fertilizzanti organico-minerali.

La sansa disoleata, spesso, è
utilizzata anche nel settore vivaistico, sostituendosi alla torba, materiale il cui costo è nettamente superiore.

Nocciolino

Dalla nostra lavorazione, seguendo tutti i processi con meticolosa attenzione, otteniamo i nostri principali prodotti che commercializziamo in tutto il territorio sia nazionale che Europeo.

Il Nocciolino di sansa è un combustibile che viene ottenuto attraverso un processo meccanico di separazione, delle parti che compongono la sansa esausta.

Da questo processo, chiamato depolverizzazione, si ottiene un combustibile dall’elevato potere calorifico e completamente ecologico. Questo prodotto rappresenta una valida alternativa al pellet di legno o similari.

Il Nocciolino riduce notevolmente la produzione di fumi e ceneri, rispetto alla sansa di oliva disoleata, garantendo alle caldaie una minore manutenzione.

Il Nocciolino è considerato una biomassa e deve essere utilizzato per gli impianti a biomassa per la produzione di energia elettrica (D.M. 23/06/2016).